INTERVISTA A SPIRITO: VIA LA PUBLISERVIZI DAL COMUNE! E METTERO’ I DIRIGENTI COMUNALI AL MINIMO DI STIPENDIO

nsNello Spirito promette “di fare ogni scelta nell’interesse esclusivo della Città” e si è candidato sindaco con la lista ‘Uniti per Caserta’ perché pensa “di avere la competenza e l’esperienza giusta per amministrare questa Città”.

La seconda intervista di casertamonitor con i candidati sindaci comincia così. Quali sono le tre principali e precise priorità della città?  Spirito è sintetico e immediato: “Risanamento finanziario, lavoro, Servizi Sociali”. Poi, le sue soluzioni, tra le quali qualche novità: “Mettere in salvaguardia il bilancio riducendo le spese soprattutto nel settore dei rifiuti e dell’esternalizzazione delle entrate permetterà di incentivare gli sgravi alle piccole e medie imprese anche commerciali che assumeranno cittadini casertani. Per i servizi sociali, con meno spese, fare arrivare direttamente le poche risorse ai cittadini bisognosi senza passare attraverso imprese o cooperative”.
E poi quella che è la madre di tutte le soluzioni, mandare via la Publiservizi:"Internalizzazione del servizio di riscossione delle entrate". E ancora: "Obbligo di costituzione parte civile nei procedimenti penali che riguarderanno dipendenti e amministratori, Imposta di soggiorno, Revisione del regolamento Iuc, Nuovo organigramma dell’Ente"

Spirito ha proposte reali e possibili a costo zero da realizzare immediatamente o a breve e medio termine in città?
Risponde così: "Valorizzazione dei beni immobili comunali, Rispetto delle condizioni previste dal contratto di igiene ambientale, Presenza della Polizia Municipale nelle frazioni".

E Spirito ritorna pure sul contratto della Publiservizi che è in scadenza? Cosa pesa di fare di concreto?
"Semplice:non procedere a nuova gara, ma internalizzare il servizio". Una battaglia che Spirito farà comunque, su qualsiasi banco del Consiglio comunale si troverà.

Spirito sarebbe disponibile ad espropriare il Macrico? La sua risposta è netta: "Ipotesi irrealizzabile, anche modificando il piano regolatore".

I dirigenti comunali sono pochi, quasi tutti indagati in più processi e oggetto di critiche generalizzate. Cosa fare di concreto? E' possibile ridurre loro lo stipendio, se è obbligatorio tenerli in servizio?

"Bisogna verificare eventuali ipotesi di incompatibilità – risponde Spirito -, anche attraverso la commissione di disciplina .In ogni caso penso che agli stessi vada assicurato lo stipendio minimo contrattuale fino a quando il Comune non uscirà dal dissesto".

Molti dipendenti comunali sono vicini al pensionamento, molti sono demotivati o inutilizzati. Cosa fare di concreto per rendere più efficace la macchina amministrativa al servizio dei cittadini?
Risponde così: "Migliorare l’efficienza degli strumenti informatici prevedendo la possibilità di ottenere servizi e prestazioni senza recarsi fisicamente al Comune. Ci vuole la telematizzazione".

Ritiene di ottenere un numero di voti superiore al totale di quelli dei suoi candidati sindaci?
"Questo non so dirlo.Ritengo di essere uno dei candidati più apprezzati dai cittadini casertani e penso di riuscire ad ottenere più voti rispetto alla lista".

Se non dovesse essere eletto sindaco e la sua coalizione ottenesse il quorum, Spirito non rinuncerà al suo seggio in favore del candidato consigliere più votato: "No.Perchè non è questo che mi viene chiesto dai cittadini e nemmeno dai miei candidati".

Sull'apparentamento per il ballottaggio, invece, Spirito è possibilista: "Lo deciderò insieme ai candidati della lista, nel rispetto del nostro programma" anche se le sue preferenze vanno a candidati sindaci che non sono tra quelli più quotati: "Siccome io ho sempre parteggiato sempre per chi difende i più deboli dico Apperti e Trapassi".

Rinuncerà agli emolumenti economici riferiti alla carica che otterrà dopo le elezioni? Spirito risponde negativamente: "No, ma penso che sia necessario dare un segnale e quindi sono disponibile ad una riduzione, destinando le risorse al pagamento dei debiti.Perchè prima di investire le risorse bisogna ripianare il debito".ns

 

Tags: , , , ,

 
 

About the author

More posts by

 

 

 

Add a comment

required

required

optional